Panasonic annuncia tutte le novità per il broadcast professionale

Print Friendly, PDF & Email

Panasonic ha svelato a IBC 2018 la tecnologia 8K ROIPanasonic ha presentato ad IBC 2018 un nuovo sistema multi-camera ROI con risoluzione 8K, che rivoluziona il panorama della produzione broadcast: il sistema è infatti in grado di produrre da una singola immagine in 8K quattro diverse immagini in HD.
Disponibile a partire dall’estate 2019, questa straordinaria soluzione migliora l’efficienza operativa, consentendo di ritagliare quattro aree distinte su un’unica immagine in 8K, riducendo notevolmente i costi di produzione video in moltissime applicazioni.
Dotato di tecnologia di correzione automatizzata dell’immagine, il nuovo sistema garantisce, inoltre, la possibilità di correggere e ritagliare qualsiasi immagine anche distorta, creando automaticamente una porzione di immagine Full HD naturale e realistica a partire dall’originale in 8K.
Il sistema permette di integrare diverse telecamere, in una configurazione che veda una camera principale, controllata dall’operatore, collegata ad altre telecamere secondarie, tutte programmabili con anticipo rispetto all’evento da filmare. Un singolo operatore, pertanto, è in grado di controllare diverse telecamere allo stesso tempo, sfruttando varie aree di ritaglio preimpostate, per un’operatività multi-camera versatile ed estremamente conveniente.
Il sistema, che può ridurre drasticamente i costi di esercizio in moltissimi contesti di uso comune, è perfetto per le applicazioni broadcast, staging e anche in studio, soprattutto nell’ambito sportivo. Inoltre contribuisce in seconda battuta ad aumentare il fatturato prodotto da eventi live di grande impatto. Questo poiché in queste situazioni le telecamere occupano meno spazio all’interno delle strutture, lasciando liberi diversi posti a sedere per il pubblico pagante.
Panasonic ha lanciato anche un processore Media over IP 8K. Basato sugli standard broadcast IP, questo sistema consente scalabilità, utilizzo da remoto e condivisione di risorse e può espandersi grazie alla connettività del routing IP. Il processore multimediale, esposto sia come gateway IP/SDI, che come mainframe switcher scalabile, si può utilizzare come switcher 2ME e, nel contempo, come tradizionale pannello di controllo switcher.

PANASONIC ha lanciato anche la nuova telecamera HDR ready per il settore dei notiziari e documentarI Panasonic ha scelto IBC 2018 per presentare una nuova telecamera ENG all’avanguardia, che non teme confronti per connettività, maneggevolezza e nitidezza.
La nuova AJ-PX5100 rappresenta un camcorder da spalla P2HD, con supporto B4, che si aggiunge alla serie PX5000 – una delle soluzioni Panasonic più note nel settore. Grazie alla varietà delle sue opzioni di registrazione e alla superba qualità dell’immagine, la PX5100 si rivolge ai network di notiziari e documentari e alle produzioni sportive e corporate di fascia alta, così come al mercato retail.
*Con lo stesso sensore MOS 3 da 2/3″ Full HD incorporato in una struttura leggera, di soli 3,4 kg di peso, il nuovo camcorder è il primo a fornire contenuti HDR e registrazioni a 1.080/50p all’interno della gamma di telecamere ENG Panasonic.
Inoltre Panasonic ha migliorato la connettività, includendo nella dotazione standard della nuova telecamera il supporto delle comunicazioni RTMP a bassa latenza.
Questa caratteristica consente al dispositivo di erogare flussi di streaming uniformi e trasmettere informazioni alla sala stampa più rapidamente che mai, accelerando notevolmente il workflow delle news. Disponibile sia in modalità cablata che wireless, la nuova AJ-PX5100 si connette infatti via Wi-Fi, USB e Gigabit Ethernet, oltre ad essere compatibile sia con le reti LiveU che con quelle TVU. La AJ-PX5100 supporta anche P2 Cast, il sistema Panasonic basato sul cloud per l’editing delle notizie.
La telecamera presenta un monitor LCD Quad HD, con un numero di pixel equivalente al quadruplo di quello dei display a definizione standard.

Sempre a IBC 2018Panasonic e Videosys hanno lanciato 18 nuove soluzioni per i sistemi da studio 4KGrazie alla collaborazione con Videosys, i visitatori dello stand Panasonic a IBC 2018 hanno potuto ammirare una nuova soluzione per la telecamera 4K dotata di un’unità di controllo di Videosys.
L’esclusiva combinazione tra la AK-UC4000 di Panasonic e l’avanzato sistema di controllo per telecamere 4K di Videosys fornisce per la prima volta la risposta tecnologica all’esigenza di molti network, alle prese con l’organizzazione di eventi live da trasmettere in UHD 4K.
Inoltre la nuova soluzione integrata consente risparmi sui costi e notevole accelerazione sui tempi di setup.
La telecamera da studio, comparsa per la prima volta a marzo 2018 e già sottoposta a un aggiornamento del firmware ad alta velocità, ora supporta la produzione in 4K tramite le uscite 12G-SDI dalla testa e dall’unità di controllo della telecamera. Funziona in entrambe le modalità HDR e SDR simultaneamente, mentre il sensore 4,4K e il supporto per obiettivo B4 da 2/3″ rendono possibile la risoluzione 4K reale e la creazione di immagini a elevata sensibilità.
Inoltre l’unità di controllo per telecamera di Videosys comprende un controllo telecamera, un ricevitore Pro RXD di DTC e un decoder 4K di Aeon, con connettività RF su fibra, in un singolo dispositivo. Utilizzando i cavi in fibra ottica SMPTE è anche possibile implementare fino a due terminazioni per fibre a doppio canale, ottenendo prestazioni superiori e agevolando l’installazione.

Share Button