Nuovi aggiornamenti per la telecamera cinematografica VENICE di Sony

Print Friendly, PDF & Email

La telecamera cinematografica VENICE di Sony a febbraio 2019 rafforzerà usabilità e flessibilità con il VENICE Extension System e la Versione 3.0 degli aggiornamenti del Firmware. Il sistema di estensione leggero e facile da utilizzare permette di staccare il corpo della telecamera dal blocco del sensore dell’immagine senza alcun degrado della qualità, da 2,7 m o 5,5 m, offrendo un metodo di ripresa portatile e altamente configurabile. Il nuovo Extension System è compatibile con le telecamere VENICE sia nuove sia già in commercio. Un utente può configurare rapidamente il blocco del sensore dell’immagine VENICE e utilizzarlo liberamente per catturare le immagini in loco senza compromessi, personalizzando la telecamera per scenari specifici.
Con ambienti di ripresa e funzionalità sempre più avanzati ed esigenti, gli utenti VENICE possono aspettarsi la stessa qualità dell’immagine e affidabilità anche utilizzando il robusto Extension System, che consente a VENICE di diventare altamente mobile e discreta per molte configurazioni di montaggio e scenari cinematografici fra cui l’uso di gimbal, stabilizzatori manuali, alloggiamenti subacquei e da elicottero e rig 3D/VR, nonché l’uso in spazi stretti e non convenzionali, come ad esempio veicoli, gru o bracci russi.
Dopo confronti approfonditi e ulteriori collaborazioni con la Lightstorm Entertainment di James Cameron, è stato progettato un prototipo di VENICE Extension System per soddisfare le specifiche esigenze, richieste con l’inizio delle riprese del sequel di AVATAR. Dal lancio di questo hardware in occasione del Cine Gear 2018, sono state apportate ulteriori rifiniture in risposta alle richieste del settore. Molte produzioni hanno già richiesto l’ergonomia, l’ingombro ridotto e la forma snella offerta dal sistema di estensione, approfittando delle funzionalità integrate di VENICE, fra cui il meccanismo del filtro ND a 8 step incorporato e il sistema Dual Base ISO.
VENICE Extention System, CBK-3610XS, costituito da una cover per il pannello anteriore, un’unità di blocco del sensore dell’immagine con un cavo di 2,7 m e una prolunga da 2,7 m, è compatibile con le attuali telecamere VENICE, con la Versione 3.0 del Firmware installato. L’aggiunta dell’Extension System offre un’uscita HD-SDI, un’uscita da 12 V o 24 V per alimentare accessori come i servomotori di ottica e monitoraggio. Il CBK-3610XS è dotato anche di fori multifilettati per viti su tutte le superfici, per consentire il montaggio di diversi rig e accessori. Si prevede la sua disponibilità da febbraio 2019 presso Sony authorized VENICE reseller.
Sempre a febbraio 2019 sarà disponibile l’aggiornamento gratuito della Versione 3.0 del Firmware di VENICE, che aumenterà ulteriormente le capacità di VENICE, la possibilità di incorporare il feedback dei filmmaker e proteggerà gli investimenti dei clienti, consentendo alla telecamera di crescere con l’utente. La Versione 3.0 del Firmware aggiungerà un profilo di registrazione all’interno dell’ X-OCN. Questo nuovo profilo, chiamato X-OCN XT, acquisisce la massima qualità delle immagini con un registratore di memoria AXS-R7 portatile. Per lavori che richiedono effetti visivi di un certo livello e produzioni con una qualità dell’immagine estrema e senza compromessi da VENICE, il nuovo profilo X-OCN XT mantiene le dimensioni del file incredibilmente contenute, paragonabili alla dimensione del file F55RAW di Sony, rendendo il workflow conveniente ed efficiente.

Share Button