Il 18 e il 19 febbraio 2019 il primo summit sulle Unified Communication

Print Friendly, PDF & Email

Molte aziende che vendono UC stanno osservando in questi ultimi tempo il proprio fatturato scendere in modo allarmante. Tra le principali cause una concorrenza molto agguerrita, ma soprattutto un cambio radicale nel modo di acquistare e gestire la tecnologia, nonché la diffusione esponenziale dei servizi basati su Cloud.
“Quello che serve per adattarsi ai cambiamenti del settore è un radicale ripensamento del modello aziendale e una trasformazione dei system integrator da semplici “tiracavi” a veri e propri Managed Service Provider capaci di comprendere e attuare questo switch del mercato da segmento di vendita on premise a segmento unified-as-a- service. Se in paesi come l’America questa evoluzione è già in atto e se ne parla da parecchio tempo, in Europa siamo ancora piuttosto lontani”, commenta Steve Osler, CEO di Wildix.
Per questo Wildix ha ideato e sponsorizzato l’organizzazione del primo Summit Europeo dedicato al segmento delle UCC, che si terrà a Barcellona il 18 e il 19 febbraio 2019 al World Trade Center di Barcellona e che avrà come obiettivo quello di illustrare ai partecipanti la strategia vincente per adottare in modo vantaggioso questo nuovo modello di business.
L’UCC Summit – che verrà poi replicato negli USA il 21-22 marzo 2019 a Washington D.C. – sarà un evento rivolto ai system integrator e alle aziende italiane che operano nel mercato delle Unified Communications & Collaborations e sarà suddiviso in due giornate.
Il 18 febbraio sarà dedicato alla consueta Partner Conference in cui si discuterà approfonditamente degli sviluppi delle Unified Communications e dei servizi di UC&C nel Cloud e si presenteranno i risultati e le novità commerciali di Wildix.
Il secondo giorno sarà invece dedicato a workshop formativi e panel di discussione per conoscere e implementare con successo il nuovo modello Managed Service Provider, importato direttamente dagli Stati Uniti.
Questi workshop costituiscono vere e proprie sessioni tecniche e pratiche per dare strumenti di marketing, strategici e di organizzazione finanziaria da attuare per trasformare la figura del system integrator in Managed Service Provider, capaci di valorizzare il nuovo modello di business e trarre profitto dalle UC&C as a service.
Ospiti d’eccezione di questa due giorni formativa e di divulgazione, saranno Jim Roche, uno dei massimi esperti di Value Selling, ritenuto dagli analisti del settore IT la migliore scuola di vendita del mondo – non a caso è il metodo adottato da big del calibro di Google, NCR, Youtube, VMWare, Deutsche Telekom e molte altre -, e Peter Hale, ricercatore e analista da oltre 20 anni di MZA, azienda UK di consulenza specializzata nel seguire e analizzare i trend e gli sviluppi del mercato globale della business communication. Uno dei focus di MZA in questi ultimi cinque anni è stata proprio l’analisi dell’evoluzione dei modelli di business as a service, e lo studio dell’impatto che questi possono avere sugli attuali canali di vendita e cercando di capire come questo cambiamento possa essere capitalizzato e trasformato in opportunità.
Non solo; altro ospite d’eccezione sarà un esperto del metodo Kanban, la tecnica giapponese nata con la formula LEAN in Toyota, che consente di attuare una gestione più performante nel processo produttivo.
Infine, durante l’UCC Summit i partecipanti avranno la possibilità di beneficiare di vantaggiose offerte e sconti sia sui prodotti Wildix che sui prodotti degli espositori – i primi confermati sono ZOHO CRM, OPENIP, IPSCAPE, LEGRAND/BTICINO, PLENOM e TELEVIC – presenti alla manifestazione.

Share Button